A N A L I S I V I S I V A

PROBLEMI-ALLA- VISTACENTRI VISIONE SALUTE Coordinatore Scientifico Matteo Belotti Ottico Optometrista CURARE LA VISTA ANALISI VISIVA

PROBLEMI AGLI OCCHI CHE CAUSANO DOLORE...?

VEDERE BENE MA ESSERE IN DIFFICOLTA'...?

MIGLIORARE LA VISTA PERCHE' NON VEDI ABBASTANZA...?

OCCHI NUOVI O UN NUOVO PROFESSIONISTA DELLA VISIONE...?

..Ne parliamo con CENTRI VISIONE SALUTE Coordinatore Scientifico Matteo Belotti Ottico Optometrista

....Matteo Belotti Ottico Optometrista Coordinatore Scientifico dei Centri Visione Salute:

Sarebbe auspicabile aspettarsi visione nitida e performante con una normale misurazione della vista, ma non è affatto così non basta a mettere in comfort un sistema visivo.
Con l'analisi visiva si conosce esattamente sia la quantità sia la qualità dello stato di visione della persona e del bambino.
E' importante sapere che, vedere tanto non è sinonimo di vedere bene.

Riuscire a conoscere lo stato di equilibrio del sistema visivo, la sua lateralizzazione (occhio predominante), sia a livello muscolare che a livello della fusione encefalica (la visione del cervello). Valutando occhio per occhio tutta la parte accomodativa e di convergenza di ogni paziente, oltre che a fornire informazioni utili posturali, consente  di dare, se necessaria, una corretta prescrizione di occhiali o lenti a contatto. I maggiori problemi a carico del sistema visivo, derivano dall'interazione fra, organismo e ambiente, che si ripercuote, in molti casi, sotto forma di stress, da noi percepito, con sintomi fastidiosi. Nella visita del controllo visuo-posturale, verranno studiati tutti i distretti del corpo che posso alterare il sistema visivo ( denti, rachide cervicale, la parte lombare del corpo ma anche l'assetto podalico) . I disordini posturali spesso sono la causa che determina affaticamento visivo e se non individuati possono rallentare la scolarizzazione nai bambini, e anche negli adulti, causare fastidi come mal di testa o perdita di concentrazione.

ANALISI-VISIVAAnalisi visiva mediante forottero meccanico
Lo stress visivo può avere sintomi in alcuni casi molto invalidanti, come forti mal di testa che si presentano dopo e durante l'impegno a 40 cm ( il lavoro alla scrivania o la lettura), o sfuocamenti e sdoppiamenti delle righe durante la lettura e/o il lavoro al videoterminale.
Spesso il paziente sottovaluta dolori al rachide cervicale o irrigidimenti dei muscoli del collo, durante e dopo attività svolte a distanza prossimale per lunghi medi periodi, o più semplicemente, non sa che essi, in alcuni casi, derivano da condizioni di lavoro del sistema visivo, non corrette e non ben compensate, arrivando ad interessare anche il sistema nervoso. I primi accenni possono essere avvertiti da cambiamenti della percezione, come la velocità di comprensione della lettura, che diminuisce provocando una stanchezza prima non percepita. E' anche vero che esiste una capacità di adattamento per tutto il nostro corpo, che interessa anche il sistema visivo, a tutti quegli stimoli identificabili con la parola stress.
Durante l'analisi, vengono esaminate l'efficienza del sistema visivo e tutte le esigenze del paziente; dalla postura, al corretto uso di occhiali correttivi, prendendo in considerazione tutti i comportamenti a rischio per i nostri occhi. "L'analisi visiva resta e rimane l'unica batteria di dati clinici che permette di prevedere accuratamente la performance visiva durante la vita quotidiana".
(Getman 1981)

Note Legali

Question & Answers
Avvisi per i pazienti e la comunità scientifica. Per informazioni di carattere tecnico-scientifico inviate una

e-mail direttamente al Matteo Belotti Coordinatore Scientifico Centri Visione Salute

Centri Visione Salute è su Facebook Clicca qui e segui tutto VISIONE SALUTE è su Facebook Centri Visione Salute è su Facebook

Tel 338 44 31051

Torna a Home Page