GLI OCCHI DEL BAMBINO

PROBLEMI AGLI OCCHI DEL BAMBINO NEI CENTRI VISIONE SALUTE DEL Dr BELOTTI

La visione del bambino in età pediatrica. Come controllarla, quando e perchè?
PROBLEMI AGLI OCCHI DEL BAMBINO-STRABISMO-CENTRI-VISIONE-SALUTE

Controllare le abilità motorie del bambino che si modificano nel corso dello sviluppo, con particolare riferimento al sistema visivo. Eseguire un'analisi visiva non verbale in età pediatrica da 0 a 6 anni.

Ne parliamo con il Coordinatore scientifico Matteo Belotti Ottico Optometrista: CENTRI VISIONE SALUTE Coordinatore Scientifico Matteo Belotti

Occupiamoci di come vedono i nostri bimbi, e iniziamo con il prenderci cura del loro sistema visivo appena sono nati, perchè anche dalle prime settimane di vita si possono mettere in luce problemi, che se non intercettati, alterano il normale sviluppo del sistema visivo. Non esistono statistiche che mettono a conoscienza delle visive presenti nella popolazione pediatrica, ma alcune ricerche americane ( U.S. Census Buerau 2000 ), mettono in primo piano, come le problematiche visive siano la quarta più comune disabilità e la condizione di handicap nel periodo infantile. Il numero percentuale di bambini sottoposti ad un esame accurato e specifico di OPTOMETRIA PEDIATRICA, al di sotto del primo anno di vita, risulta essere ancora troppo basso anche in Italia. Per salvaguardare la normale evoluzione della visione, durante la crescita, è indispensabile sottoporre l'infante anche già a 5 mesi di vita, a uno screning specifico pediatrico, con specifici test, per identificare precocemente le malattie e difetti visivi; scompensi ai muscoli oculari, condizioni di malattia o altre anomalie in uno o entrambi gli occhi, strabismi, significative eteroforie, condizione anomale delle palpebre, malattie oculari, blefariti o altre anomalie delle ghiandole lacrimali, ambliopia, ipermetropia, astigmatismo, miopia, anomalie binoculari non strabismiche, anomalie accomodative, anomalie retiniche periferiche che richiedono un intervento specifico, cataratta congenita in uno o entranbi gli occhi parziale o totale. Va specificato che l'optometrista non può fare diagnosi e non svolge attività oculistica. Lo screening di optometria padiatrica ha l'obiettivo di differenziare i soggetti che apparentemente stanno bene e che probabilmente hanno una malattia, da quelli che sono sani. "Gli screening non hanno l'intento di essere diagnostici. I soggetti che risultano positivi o sospettati di esserlo, vengono inviati al medico oculista che collabora con l'optometrista, per la diagnosi e se necessario per il trattamento (Commission on Cronich Illness 1957 in the United States. Vol I, Prevention of Cronicle Illness, Harvard University Press, Cambridge)"

L'età per l'analisi visiva pediatrica suddivisa per cambiamenti dello sviluppo

Neonati e bambini fino a 3 anni

Bambini in età prescolare, dai 3 anni ai 5 anni e 11 mesi

Bambini in età scolare, dai 6 anni ai 18 anni

"Le recenti conoscenze cliniche di Optometria Pediatrica dimostrano che il primo esame visivo dovrebbe essere sostenuto a 6 mesi, in quanto le tappe evolutive della visione, acuità visiva, accomodazione, oculo-motricità e altre proprietà del sistema visivo si sviluppano rapidamente raggiungendo sostanzialmente i livelli dell'adulto.(Università Degli Studi di Milano Bicocca)"

CENTRI VISIONE SALUTE: SANREMO - VARESE - MILANO - BOLOGNA

Tel 338 4431051 CORNETTA DEL TELEFONO, SIMBOLO

Centri Visione Salute è su Facebook Clicca qui e segui tutto VISIONE SALUTE è su Facebook Centri Visione Salute è su Facebook

Question & Answers
Avvisi per i pazienti e la comunitÓ scientifica. Per informazioni di carattere tecnico-scientifico o per fissare un appuntamento inviate una e-mail direttamente al
Coordinatore scientifico Matteo Belotti dei CENTRI VISIONE SALUTE.

note legali

Torna a Home Page