FORUM DI ORTOCHERATOLOGIA
MATTEO-BELOTTI-OTTICO-OPTOMETRISTA

CENTRI VISIONE SALUTE

 

FORUM DI ORTOCHERATOLOGIA CENTRI VISIONE SALUTE

Matteo Belotti CENTRI VISIONE SALUTE Coordinatore Scientifico

ortocheratologia bologna
FORUM DI ORTOCHERATOLOGIA

FORUM DI ORTOCHERATOLOGIA, LEGGI LE ESPERIENZE DI CHI SI E' LIBERATO DALLA MIOPIA SENZA RICORRERE ALLA CHIRURGIA NEI CENTRI VISIONE SALUTE

FORUM DI ORTOCHERATOLOGIA

Centri Visione Salute è su Facebook Clicca qui e segui tutto è VISIONE SALUTE su Facebook Centri Visione Salute è su Facebook

Tel 338 4431051

Queste esperienze personali, sono pubblicate interamente come consegnate al nostro centro, per volere di chi le ha scritte e consegnate sotto la propria volontà e responsabilità.


Paola Salvetti, 33 anni, miopia prima del trattamento ortocheratologico:
OD -5.00
OS -4.00

"Non ho mai considerato gli occhiali come un limite, ma dopo tanti anni ( più di dieci )
avvertivo la voglia di sentirmi più libera, meno vincolata dal metti, togli, cambia in ogni situazione. Non vedevo soluzioni diverse se non quella di ritentare l'utilizzo delle lenti a contatto ( utilizzo costante visto che a volte usavo già le usa e getta ) e sinceramente non ne ero entusiasta visto che la precedente esperienza era andata sfumata per problemi di scarsa tolleranza.
La scorsa estate , casualmente, mentre leggevo una rivista medica, mi ha sorpreso un articolo che parlava di una nuova tecnica e da allora ho continuato a pensarci, finche ne ho chiesto informazioni al mio oculista.
Grazie a lui sono arrivata al Centro Visione Salute di Bologna ex Ottica San Mamolo, ed ho iniziato una serie di controlli.
Cercavo di non illudermi, pareva troppo bello per essere vero, ma con mia grande gioia tutto è andato a buon fine ed ora eccomi qui & da sei mesi senza occhiali.
I primi giorni, sbalordita, "mi mettevo alla prova fissando e leggendo i numeri e le scritte piccolissime che mai avrei pensato di riuscire a vedere ad occhio libero.
Ma cosa più bella era finalmente vedere i miei occhi nella loro totale grandezza, mi vedevo diversa e l'espressione cambiata.
Poi la sensazione più forte è arrivata al mare, l'orizzonte, i movimenti, i colori,e finalmente con i miei occhi spalancati, vedevo tutto, tutto a undici decimi !
Grazie all'ortocheratologia non solo ho guarito la mia miopia, ma essere seguita da un optometrista mi ha fatto capire quanto sia importante la cura degli occhi in generale e quali siano i giusti accorgimenti per mantenerli sani.
Un consiglio per chi ha incertezza provare per vedere !"

Paola.


Dott.Giovanni Bologna Medico Chirurgo Odontoiatra, 49 anni, situazione prima del trattamento Ortocheratologico: operato di miopia di -600 in entrambi gli occhi con tecnica al laser ma il risultato non era ottimo e dopo due anni dall'intervento gli occhi hanno miopizzato nuovamente.

Non conoscevo l'esistenza del trattamento eseguito dal Professionista Matteo Belotti ne conoscevo lui ma tramite un collega chirurgo plastico, anchesso suo paziente, posso dire dopo 3 anni che mi sono affidato a lui,che la mia vista è sicuramente finalmente migliorata. Se avessi conosciuto questo professionista prima non sarebbe stato necessario l'intervento, questo quello che mi ha detto lui, che comunque mi ha ridato la vista ottimamente con il suo trattamento, perchè ero ritornato miope di -2 diottrie per occhio dopo poco dall'intervento.Oggi seguo il suo programma con controlli periodici, che mi consente di mettere le lenti a contatto notturne solo per qualche notte ogni 10 giorni e la mia vista resta perfetta sia da lontano sia da vicino. Sono un dentista e uno sportivo e per il lavoro che faccio la vista è fondamentale e oggi debbo ringraziare questo giovane professionista per il miracolo che è riuscito a fare con il mio caso. Dopo questa esperienza è nata una bella amicizia e una collaborazione professionale molto importante e molti dei miei pazienti vengono visitati da lui compresa la mia famiglia. Un consiglio.....provare per vedere!

Dott.Giovanni Bologna

 



Castro Simon, 18 anni, miopia prima del trattamento Ortocheratologico:
OD -5.00 astig. -0.75 asse 180
OS -5.00 astig. -1.00 asse 160

"Miracolato! Così mi sono sentito quando mi sono tolto le lenti per la prima volta una mattina e ho "VISTO" che il risultato non cambiava.
A me che mancavano 5 diottrie per occhio, l'ortocheratologia mi ha effettivamente cambiato la vita.
A me poi, che due anni prima dei medici mi avevano detto che non potevo più portar qualsiasi tipo di lente, causa un mio errato approccio nell'utilizzare lenti morbide e semirigide, sovraccaricando di troppe ore di sforzo e pesantezza il mio occhio, arrivando anche a tenerle per sedici ore consecutive in una giornata e, forse, non curando l'igiene di queste, in maniera corretta.
In queste condizioni, con gli occhi pieni di anomalie e quasi distrutti, ho incontrato, consigliato dal mio oculista, Matteo Belotti professionista Ottico Optomatrista, con il quale sono entrato subito in enorme sintonia. Assieme a lui ho intrapreso la strada che mi ha portato oggi a veder perfettamente senza l'utilizzo di lenti o occhiali.
C'è da dire che anche per i motivi descritti in precedenza, ci ho messo più tempo di quanto ne necessiti una persona normale, mi ha spiegato Matteo, dovendo sottostare prima a parecchie visite e controlli corneali.
Una volta appurato che poteva esserci una minima possibilità per riutilizzare lenti a contatto, Matteo mi applicò per un primo periodo, solo delle lenti morbide ad uso diurno.
L'occhio continuava però a non piacere a Matteo e , come diceva lui, a soffrire se posto sotto l'azione di lenti, anche per quelle poche ore in cui mi era stato indicato di indossarle durante la giornata.
Fu così che allora Matteo mi propose di iniziare un percorso diverso.
Una tecnica di applicazione che lui conosce molto bene in quanto la pratica da molti anni, chiamata ortocheratologia.
"Orto...che??" mi è venuto da dire immediatamente dopo aver sentito questo termine, per me nuovo. E da lì che Matteo mi spiegò in maniera dettagliata ed oggettiva in cosa consisteva questa tecnica, che ora non riporterò in
questo commento perché è spiegata molto bene nel sito internet dello studio di Matteo.
Provatele e vedrete che risultato!!!
Causa il mio "occhio malato" ho dovuto essere seguito da Matteo, anche nel periodo seguente, perché continuavo ad avere qualche complicazione, e andavo, come diceva lui, tenuto sotto osservazione in maniera molto particolare.
Oggi, ad un anno e mezzo dalla partenza di questo trattamento, i miei incontri con l'ottico e oculista avvengono di rado e comunque in maniera programmata da Matteo, e mi ritengo assolutamente soddisfatto della mia scelta e la consiglio vivamente!
E poi c'è Matteo Belotti, un ottimo Optomatrista, uomo e perché no, amico: in poche parole una garanzia!!"

 

Simon.


Dott.ssa Gaia G. Medico, miopia prima del trattamento ortocheratologico, fatto nel 2004:
OD -3.00 astig. -0.25 ass. 180
OS -3.25 astig. -0.25 ass. 165


"L'ortocheratologia e' stata per me una scoperta importante che mi ha rivoluzionato la vita di tutti i giorni. Già da qualche anno portavo le lenti a contatto tradizionali, ma sia per l'uso che ne facevo, sia per una particolare sensibilità dei miei occhi, l'utilizzo prolungato di queste si è verificato essere difficile. Negli ultimi tempi, ero costretta ad un 'applicazione limitata nella giornata, il che comportava non pochi problemi nella mia quotidianità, senza contare la presenza di un fastidio ed un rossore costanti. Con l'ortocheratologia ho visto la fine dei miei problemi: il particolare materiale di cui sono fatte le lenti che porto ora, e l'applicazione esclusivamente notturna, mi permettono una grande libertà d'azione; fastidi e segni di sofferenza corneale sono del tutto spariti, e, soprattutto, posso muovermi liberamente senza dovermi preoccupare del fatto che ci sia vento, sabbia o polvere nell'aria. Per queste ragioni mi sento di consigliare l'ortocheratologia a tutti coloro che hanno vissuto esperienze simili alle mie, che non riescono o non possono portare le lenti a contatto tradizionali ma che vorrebbero in ogni caso avere una visione naturale che sia chiara, nitida e soprattutto costante senza più dover dipendere da occhiali o lenti a contatto indossate di giorno."

Gaia.


Dott. Enzo Curcio, 30 anni, miopia prima del trattamento ortocheratologico
OD - 5.00
OS - 5.50

"Devo dire che all'inizio ero un po scettico, poi alla fine mi sono dovuto ricredere. Effettivamente le lenti ortocheratologiche funzionano e lo dicono i fatti, visto che le uso da quasi un anno senza nessun problema, vedendo
tutto il giorno undici decimi in entrambi gli occhi senza usare lenti a contatto o occhiali da vista.
Ma partiamo dall'inizio. La scoperta dell'esistenza del Centro Visione Salute di Bologna e di Matteo Belotti, accadde per caso. Avevo da poco partecipato ad un concorso pubblico per le forze dell'ordine e mi avevano scartato alla visita oculistica, in quanto miope di cinque diottrie per occhio. Non sapevo che fare. Cercando su Internet notizie sull'intervento chirurgico agli occhi, scopro la parola Ortocheratologia. Non sapendo bene cosa fosse, mi informo e vedo che a Bologna, dove attualmente risiedo, esiste un centro dove si applicavano lenti a contatto particolari e si esegue questo trattamento per la riduzione della miopia. Mi reco presso il Centro Visione Salute su appuntamento e chiedo informazioni. Lì incontro il Matteo Belotti Ottico Optometrista, che con grande professionalità mi spiega tutto il funzionamento.
La cosa che mi colpì subito, oltre alla professionalità e pignoleria di Matteo, e che mi parlò per circa due ore del meccanismo delle lenti ortocheratologiche, del consenso informato, della reversibilità del trattamento, e dell'esposizione di chi indossa lenti a contatto in generale, ai pericoli per l'occhio. Successivamente presi un altro appuntamento per una serie di esami (film lacrimale, mappa corneale,...etc.) per vedere se i miei occhi, purtroppo miopi, erano compatibili con il trattamento ortocheratologico per eliminare la mia miopia.
Dopo questi esami (aspettai con un certo timore e trepidazione)che Matteo mi disse che si poteva procedere, allora la mia felicità esplose a mille. Sarei riuscito finalmente senza fare l'intervento agli occhi (per il quale sinceramente avevo e ho tutt'oggi un po di timore) a risolvere i miei problemi di vista, e principalmente riuscire a superare le visite mediche
per un concorso al quale avevo partecipato.
Certo che esistono dei compromessi, il fatto di dover ogni sera prima di dormire applicare le lenti a contatto, e al mattino toglierle e pulirle, può risultare impegnativo, ma se confrontati agli eventuali effetti irreversibili dell'intervento chirurgico, l'impegno da pagare di soli tre minuti alla sera e altri tre al mattino lo pago volentieri, e non ci penso più.
Un altro aspetto mi ha convinto a percorrere questa strada, il costo, che comunque è di gran lunga inferiore a quello che mi è sempre stato preventivato per la chirurgia per ridurre la miopia.
La bellezza di poter vedere con i propri occhi i colori, le cose e le persone non solo da vicino ma anche da lontano senza occhiali ne lenti a contatto è un esperienza che consiglio a tutti i miopi !"

Dott. Enzo Curcio.


 

Dario S. , 27 anni, miopia prima del trattamento ortocheratologico

OD -125 astig. -0.50 asse 180

OS .-1.50

Qualche anno fa, in modo del tutto casuale, sono venuto a conoscenza dell'ortocheratologia, un trattamento che consente, tramite l'utilizzo notturno di lenti gas-permeabili, una buona visione per tutto il giorno senza adoperare ausili correttivi. Gli occhiali non li ho mai voluti portare, ho utilizzato lenti a contatto tutti i giorni. Dopo circa 13 anni, sentivo la necessità di un'alternativa, infatti, spesso la sera mi ritrovavo gli occhi arrossati o che mi bruciavano. Ho cercato a Bologna un professionista che si occupasse di tale tecnica. Navigando su internet ho trovato il sito dei Centri Visione Salute, che mi ha incuriosito soprattutto perché potevo visionare il Curriculum vitae del suo fondatore, Matteo Belotti. Mi sono recato presso il suo centro di Bologna, dove, con precisione e cortesia su appuntamento, ho avuto tutte le spiegazioni in merito a questo trattamento per eliminare la miopia. Ero assolutamente convinto di iniziare, così mi sono sottoposto ad una prima visita che accerta l'idoneità e, dopo l'esito positivo, ho continuato con le successive. Le lenti si indossano poco prima di andare a dormire, non danno alcun fastidio durante il sonno, la mattina al risveglio si tolgono e si vede bene tutto il giorno. Sono soddisfatto del risultato e di aver conosciuto Matteo che dimostra professionalità nello svolgimento del suo lavoro. Consiglio vivamente questo trattamento a tutti coloro che desiderano vedere in modo naturale, senza dover ricorrere alla chirurgia laser.

Dario.


Fabiana C., 30 anni, miopia prima del trattamento ortocheratologico:
OD -1.00 astig -2.75 asse 166
OS -4.00 astig -0.25 asse 180

"Mi chiamo Fabiana e la mia esperienza con il trattamento ortocheratologico è stata e continua ad essere assolutamente positiva.
Questa nuova terapia mi viene proposta all'inizio del 2004 anche se le possibilità di riuscita si prospettavano scarse, soprattutto sull'occhio destro. Avevo infatti un astigmatismo piuttosto elevato, fuori dallo standard previsto.
Ma ci provammo ugualmente.
Ed eccomi qua, soddisfatta, contenta e fiduciosa nella tecnologia e nella determinazione delle persone che hanno reso possibile tutto questo.
Non posso negare che abbiamo incontrato alcune difficoltà, ma sono state affrontate con obiettività e voglia di superarle.
Il mio occhio destro ha reagito meglio del previsto (quasi un miracolo &) e l'occhio sinistro ha dato i risultati sperati (rientra infatti nei canoni di miopia normali).
Ora la mia vita, soprattutto quella quotidiana, è migliorata. Alla sera applico le mie lenti a contatto in 5 minuti e al mattino le tolgo perdendo al massimo 10 minuti con la pulizia delle stesse: un quarto d'ora di tempo che rende tutto il giorno più confortevole.
Posso portare qualsiasi occhiale da sole senza dovermi preoccupare delle lenti graduate, posso andare in moto senza avere il terrore di perdere le lenti a contatto, posso andare al mare e fare il bagno con tranquillità, posso affrontare un pò di polvere negli occhi in maniera del tutto serena.
Questo è uno dei più grandi regali che la scienza poteva darmi; ma credo anche che la stessa terapia propostami e svolta con qualcun altro non mi avrebbe portato gli stessi risultati. Infatti ogni volta che si è presentata una situazione particolare (che si è sempre risolta) ho ricevuto tempestivi controlli, spiegazioni esaurienti, sostegno morale e grande professionalità nel trovare la soluzione.
Sono davvero contenta e consiglio a tutti almeno di tentare : ne vale davvero la pena!!!"

 

Fabiana.


Ing. Massimo Vicchi 24 anni, miopia prima del trattamento ortocheratologico:
OD -1.50 astg. -0.75 asse 10
OS -0.75 astg. -0.50 asse 160 t

" La mia lotta con la miopia nasce a circa 13/14 anni, quando in classe iniziavo a vedere sfuocata la lavagna. Ho cercato, finchè ho potuto, di vivere senza occhiali, poi la cosa si faceva troppo pesante e ho iniziato a portarli sempre più spesso. Mi sono trovato bene per un paio d'anni, finché il mio hobby di viaggiare in scooter mi obbligava ad un togli-metti continuo, ad ogni sosta, se non volevo andare in giro con il casco in testa per negozi. Inoltre mi piace anche fare sport e in quasi tutti gli sport gli occhiali sono d'impiccio.
Da qui inizio la mia sfortunata esperienza con le lenti a contatto morbide applicate in un centro non molto specializzato, praticamente dopo pochissime ore che le indossavo mi sentivo gli occhi pensati, gonfi ed ero costretto a toglierle, se non volevo arrivare ad avere mal di testa.
Tornato avvilito agli occhiali, inizia la mia avventura universitaria a Bologna; avendo l'appartamento in una traversa di via San Mamolo passavo sempre davanti al Centro Visione Salute e un giorno, leggendo il cartello che recitava fra le altre cose "Ortocheratologia per riduzione della miopia", sono entrato nella speranza di trovare qualcosa per i miei occhi così delicati.
Qui ho incontrato il Matteo, che mi è parso subito molto cordiale e preciso nel suo lavoro.
Intrapresi la via delle lenti a contatto morbide, dopo una serie di esami specifici eseguiti da Matteo, dei quali nel centro dove applicai le vecchie lenti a contatto, non se ne era nemmeno parlato.
I miglioramenti ci furono eccome, passai da una sopportazione di 2 ore con occhi rossi ad una di 5/6 ore, ma sentivo sempre un disagio per via degli agenti atmosferici, quali vento e polvere, soprattutto durante i miei sport.
Matteo,dopo poco tempo, mi propose l'ortocheratologia, una "nuova" tecnica per ridurre la miopia. Una volta spiegatami in ogni dettaglio, sia a me sia hai miei premurosi genitori, in famiglia abbiamo deciso di provare.
Bene ed ora eccomi qua, grazie a Matteo e a due piccole lenti che porto di notte quando dormo, vedo bene tutto il giorno, la perfezione non è stata una cosa immediata, ci sono voluti alcuni giorni, ma ora è tutto a posto.
All'inizio percepivo degli aloni intorno alle luci notturne, classificati dal Matteo Belotti superiori al normale, perché purtroppo l'astigmatismo che ho, ha impiegato un tempo superiore a quello inizialmente pianificato per non essere più avvertito. Questi aloni sono stati in parte eliminati con la sostituzione di una delle due lenti, ed ora convivo senza problemi con ciò che resta del mio astigmatismo. Comunque rimane una "finezza" il risultato eccezionale, è la libertà acquisita nel fare ciò che voglio senza dovermi preoccupare di occhiali o lenti a contatto e tutto a occhio nudo vedendo 11/10.
Mi è sempre piaciuto nuotare e andare in moto ed ora ho ottenuto in questi due campi la completa indipendenza dalla miopia.
L'impegno che richiede questo trattamento è modesto considerando i risultati ottenuti, perché si tratta, di 15 minuti in tutto fra pulizia e applicazione.
Consiglio a tutti i miopi di tentare questa strada se possibile perché ne resterete molto soddisfatti".

Ing. Massimo.

 

Coordinatore scientifico Matteo Belotti dei CENTRI VISIONE SALUTE

Queste esperienze personali, sono pubblicate interamente come consegnate al nostro centro, per volere di chi le ha scritte e consegnate sotto la propria volontà e responsabilità.

Torna a Home Page

Question & Answers
Avvisi per i pazienti e la comunità scientifica. Per informazioni di carattere tecnico-scientifico inviate una e-mail direttamente al Coordinatore scientifico Matteo Belotti dei CENTRI VISIONE SALUTE

Tel 338 4431051

note legali